giovedì 17 giugno 2010

giovedì 10 giugno 2010

Anima e Plasticità




ANIMA E PLASTICITA'
Due artisti , due differenti personalità, colore materia e tecnica , scultura e pittura convivono insieme e si fondono allo stesso tempo. Vincenzo Mascoli e Davide Lafasciano si affiancano per la prima volta in una mostra d'arte nella quale metteranno in luce i loro istinti e le loro pulsioni legati al concetto di "corpo" che i due artisti rappresentano secondo linguaggi pittorici strettamente personali e proprio per questo completamente diversi l'uno dall'altro. Davide Lafasciano, scultore, rappresenta il corpo umano attraverso un gesto rapido simile al bozzetto preparatorio che schematizza e stabilisce quello che poi sarà un futuro prodotto scultoreo. Senza dare però meno importanza alla tecnica con la quale questa rappresentazione viene resa su un piano che pur se bidimensionale rende comunque leggibile il senso di plasticità dei volumi.
Vincenzo Mascoli, pittore , si focalizza su quello che invece il corpo racchiude in sè , cioè l'anima, ed ecco che la resa pittorica non è ben definita, i piani sono piatti, non necessariamente plastici e volumetrici ma rarefatti, quasi incompleti, proprio come quello stato immateriale di cui è fatto lo spirito dell'uomo. Quindi materia/volume e immaterialità/anima, sono le caratteristiche che dominano all'interno delle opere di questi giovani artisti.

ANGELA VARVARA


Pubblicato da Artisti Apulia

Anima N.9


ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n.9

ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n. 9


ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n.8

ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n.8

ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n.7

ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n.7


ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n.6

ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n.6

ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n. 5

ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n.5

ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n.4

ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n. 3




ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n.3


ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n.2


ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità n.2

ARTISTA : Davide Lafasciano

Anima n.1


ARTISTA : Vincenzo Mascoli

Plasticità N.1


ARTISTA : Davide Lafasciano

martedì 1 giugno 2010

ANIMA E PLASTICITA'

Due artisti , due differenti personalità, colore materia e tecnica , scultura e pittura convivono insieme e si fondono allo stesso tempo. Vincenzo Mascoli e Davide Lafasciano si affiancano per la prima volta in una mostra d'arte nella quale metteranno in luce i loro istinti e le loro pulsioni legati al concetto di "corpo" che i due artisti rappresentano secondo linguaggi pittorici strettamente personali e proprio per questo completamente diversi l'uno dall'altro. Davide Lafasciano, scultore, rappresenta il corpo umano attraverso un gesto rapido simile al bozzetto preparatorio che schematizza e stabilisce quello che poi sarà un futuro prodotto scultoreo. Senza dare però meno importanza alla tecnica con la quale questa rappresentazione viene resa su un piano che pur se bidimensionale rende comunque leggibile il senso di plasticità dei volumi.
Vincenzo Mascoli, pittore , si focalizza su quello che invece il corpo racchiude in sè , cioè l'anima, ed ecco che la resa pittorica non è ben definita, i piani sono piatti, non necessariamente plastici e volumetrici ma rarefatti, quasi incompleti, proprio come quello stato immateriale di cui è fatto lo spirito dell'uomo. Quindi materia/volume e immaterialità/anima, sono le caratteristiche che dominano all'interno delle opere di questi giovani artisti.
Angela Varvara

Lettori fissi